Regolamento

 
Art. 1
Il presente regolamento di esecuzione dello statuto dell’Associazione disciplina, ai sensi dell'art. 15 lettera F dello stesso statuto, gli aspetti particolari relativi all'organizzazione ed allo svolgimento dei servizi, dei diritti e dei doveri degli associati.

Art. 2
Il regolamento è deliberato dall'assemblea dell'Associazione con la maggioranza assoluta dei componenti. Analoga procedura dovrà essere seguita per ogni sua modificazione.

Art. 3
L' Associazione Enti Locali per lo Spettacolo, in attuazione delle sue attività stabilite dallo statuto esercita le seguenti funzioni e gestisce i seguenti servizi:
a) indagine annuale, tramite modulistica da inviare ai Comuni soci, per verificare disponibilità, interessi ed eventuali obiezioni anche sulla gestione precedente;
b) raccolta delle informazioni sugli spettacoli offerti, selezione, predisposizione di un programma da presentare all'Assemblea dei soci per l'approvazione unitamente al relativo bilancio previsionale delle spese e delle entrate;
c) predisposizione calendari da concordare con i singoli Comuni, attraverso contatti telefonici e verbali in genere e successiva conferma scritta da parte dell'Associazione unitamente alla comunicazione delle quote di partecipazione.
d) predisposizione contratti con le compagnie e successivi rapporti tecnico - organizzativi con le stesse, sino alla conclusione delle rappresentazioni;
e) relazioni con l’Ufficio Stampa: individuazione del ruolo e dei compiti;
f) verifica, studio e successiva realizzazione del materiale pubblicitario necessario per un ottimale promozione dell'attività e relativa distribuzione ai Comuni interessati;
g) predisposizione dei contratti con i collaboratori esterni di piazza, addetti alla gestione dello spettacolo durante le sue manifestazioni;
h) rapporti con la Siae: apertura pratiche e successivi pagamenti relativi all'attività;
i) consulenza ai Comuni soci in tutti i settori inerenti l’attività dell'Associazione.
 
Art. 4
I Comuni soci in attuazione delle attività di cui intendono usufruire, dovranno:
1) definire con l'Associazione, sulla base delle proposte presentate dalla Segreteria Organizzativa, ed entro i tempi stabiliti, i programmi ed i relativi calendari degli spettacoli;
2) in base al programma concordato ed entro il mese di marzo, e comunque, non oltre l'approvazione del bilancio comunale, assumere formale delibera relativamente alla quota di partecipazione e all'eventuale contributo forfettario per gli spettacoli ad ingresso gratuito determinati annualmente dall'assemblea e proporzionati all'attività che il Comune intende realizzare; nella delibera dovrà essere citata la data del pagamento delle suddette quote che si prevede debba essere immediato e comunque non oltre il seguente termine massimo:
- per il 50% entro il 30 giugno dell'anno in corso;
- per la restante somma entro il mese di gennaio dell'anno successivo.
3) all’inizio dell'anno interessato definire con la Segreteria Organizzativa e mettere a disposizione, per l'esecuzione degli spettacoli, gli spazi necessari sia all'aperto sia al chiuso, prevedendo l'adeguata pulizia degli stessi, e tutta l'attrezzatura idonea ed efficiente: palcoscenico, camerini per gli artisti, allestimenti degli spazi per il pubblico, allaccio dell'energia elettrica e quant'altro fosse necessario
(ad esempio per gli spettacoli all'aperto adeguato servizio di vigilanza e chiusura al traffico automobilistico) all’ esigenze della rappresentazione in relazione all'attività precedentemente concordata con l'Associazione;
4) promuovere l'attività di spettacolo attivandosi con tutti i mezzi a disposizione attraverso bandi, affissioni ecc. in stretto contatto con la Segreteria Organizzativa ed i collaboratori di piazza.
5) segnalare annualmente il nominativo del collaboratore di piazza, il cui incarico sarà successivamente confermato dall'Associazione.
 
Art. 5
Il Comune socio si impegna a tenere sollevata l'Associazione da ogni e qualsiasi responsabilità per danni a terzi nell'espletamento delle attività di spettacolo, ritenendosi inoltre obbligato a munirsi di tutte le eventuali autorizzazioni di legge per l'esecuzione dell'attività concordata.

Art. 6
L'Associazione si impegna a tenere sollevata l'Amministrazione Comunale da ogni e qualsiasi responsabilità nascente da contratti propri con le diverse compagnie e con i fornitori in genere.

Art. 7
Eventuali divergenze che potranno insorgere tra l'Amministrazione Comunale e l'Associazione circa l'interpretazione e la pratica applicazione del presente regolamento, saranno composte dal Consiglio di Amministrazione. Qualora ciò sia impossibile, le stesse saranno deferite al giudizio di tre arbitri scelti dall'Assemblea dei soci.

Art. 8
Il regolamento entra in vigore all'atto della sua approvazione da parte dell'Assemblea dei soci ed é efficace per tutti i componenti dell'Associazione. IL presente regolamento è efficace anche per tutti coloro che operano nell'ambito dell'attività dell'Associazione.

© Associazione Enti Locali
Sede Legale e Operativa - Via Pasquale Paoli n.25 - 09128 Cagliari
CF / PI: 01859050922