Comune di Teulada
 
Manifestazioni culturali
e di spettacolo consolidate
Teatri, spazi all'aperto e di intrattenimento vario
Associazioni culturali
Biblioteche/Editoria culturale
Musei/Gallerie D'arte
Servizi pubblici e/o privati
Operatori culturali pubblici e privati
Principali strutture ricettive
Spazi coperti, spazi fieristici,
sale conferenze e centri congressi


MUNICIPIO
Via Cagliari 59, – 09019 - Teulada

Centralino: Tel. 070.927.204.2
Segreteria Generale: 070.927.002.9
Gabinetto del Sindaco:
Tel. 070.927.023.6
Assessorato alla Cultura:
Tel. 070.927.123.0
Ufficio attività culturali:
Tel. 070.927.206.7

Abitanti: 3.996 (dati 2001)
Superficie: 245,59 Kmq

 

 

 

MANIFESTAZIONI CULTURALI E DI SPETTACOLO CONSOLIDATE


Carnevale Teuladino,
A Febbraio, balli e vivaci feste in maschera, richiamano una grande folla. Lungo le vie principali, sfilano carri allegorici addobbati e gruppi in maschera, accompagnati da zeppolata e conclusi dal rogo del pupazzo Carnevale.
Sa Candelora,
Il due Febbraio si ripete questo antico rito in onore della Madonna del Rosario. Durante la festa, avviene la benedizione del pane “is coccois”, delle candele e dei quattro ceri che verranno portati in processione la Domenica di Pasqua.
Settimana Santa,
Dalla Domenica delle Palme, si conclude la Domenica di Pasqua. Ricca di avvenimenti liturgici rappresenta la vestizione della Madonna Addolorata, la lavanda dei piedi, la Via Crucis lungo le vie del Paese, seguita da “Su Scravamentu” (la deposizione del corpo di Cristo dalla croce) e”S’Incontru” (l’incontro tra Cristo e la Madonna il giorno di Pasqua).
Sagra di Sant’Isidoro,
Patrono degli agricoltori si festeggia a Maggio per propiziare acqua, pascoli e vino, poi a Settembre per ringraziare il Santo per le messi raccolte. Rievocazione dell’antica processione sino alla Chiesetta Campestre dedicata al Santo, con la Statua trasportata sul cocchio trainato da buoi e accompagnato dai fedeli in costume, provenienti da vari centri dell’Isola, che seguono il cocchio a piedi ed a cavallo. Durante i festeggiamenti viene offerta una degustazione di carni locali cucinate in maniera tradizionale.
Festa di San Giovanni Battista,
Dal 22 al 24 Giugno si susseguono i festeggiamenti in onore del santo che propongono oltre i riti religiosi solenni, che comprendono il ripetersi del rito de “Is goppais e gommais de froris” (compari e comari di fiori), l’accensione de “su fogaroni” (il falò) e manifestazioni sportive, musicali e folcloristiche.


Festa della Madonna del Carmine,
Festa patronale che si ripete in Luglio. Oltre i consueti riti religiosi comprende spettacoli musicali, teatrali e folcloristici.
Burattini in Piazza,
Durante i mesi di Luglio ed Agosto si ripetono serate dedicate ai bambini che propongono fiabe sceneggiate e spettacoli d’intrattenimento per i piccoli spettatori in compagnia dei cantastorie.
Cinema Insieme,
Anche questa rassegna cinematografica accompagna la popolazione per tutta l’estate con la proiezione di film.
Sagra del Pescatore,
Sempre nel mese di Luglio si ripete la processione a mare in onore della Madonna, perché interceda a favore di abbondanza di lavoro e di pescato. Prosegue con la degustazione di pesce fresco a cui si accompagnano musica, folclore ed il conclusivo spettacolo pirotecnico.
Teatro e Musica,
Si svolge nel mese di Agosto questa Rassegna internazionale di teatro a cui insieme agli artisti locali partecipano gruppi ed artisti di livello nazionale ed internazionale.
Sagra dell’Allevatore,
Nel corso dei festeggiamenti, si può degustare carne ovina, caprina di produzione locale.


Festa de Su Sonatori,
Durante il Mese di Agosto, si ripete questa rassegna di antichi strumenti del folclore sardo.
Mostra Mercato dell’Artigianato Locale,
Nella piazza Mazzini, durante il mese di Agosto, gli artigiani locali espongono e propongono per l’acquisto, i prodotti dell’artigianato tipico.
Simposio di Scultura,
Dal tre al dodici di Settembre, scultori locali, nazionali ed internazionali, partecipano a questo incontro di scultura su pietra. Confrontano le esperienze personali ispirati dalla realtà locale, creando in piazza le loro opere.